Principesse


BLUB BLUB BLUB BLUB BLUB BLUB BLUB BLUB BLUB BLUB BLUB blub BLUB  BLUB blub BLUB BLUB BLUB blub BLUB BLUB BLUB BLUB BLUB BLUB BLUB         BLUB BLUB                     Blub blub Blub blub Blub blub Blub blub Blub blub Blub

 

- toc toc c’è nessuno?  Vi vedo svanire anime perse, perché avete lasciato anzitempo sto vagar or che l’ora ancora ha da venire?

- Tin Tin Tin…..  fan le monete sonanti; altre però faranno plof nel pantano delle illusioni; hanno fatto ciaf quelle cadute nei catini di lacrime, lacrime versate in tant’anni di logoranti prestazioni e inutili prostrazioni, lacrime di disperazione per un futuro quanto mai incerto, lacrime di rabbia per aver abboccato fin dal primo amo lanciato;….blub …blub; gar gar gar han sonato le monete nel gargarozzo delle brave sirene, brave che han ben cantato di una legge che non c’è;  sapete invece voi indovinare il fruscio del vento delle mazzette da cento? no io no, io che ci ho messo tutto e ancor più di tutto ci ho rimesso ma se fosse che giustizia trionferà….ah beh allora ben altra musica si ballerà; ……blub …..blub;

; nulla, nessun rumore le monete nel vuoto dell’incomprensione;

- 45 su 47 delle 49 anime matricolate che hanno definitivamente siglato il loro destino, le vedo ormai svanire, dissolversi, modificare serpentinamente la direzione, cambiare addirittura il loro stato in una tragica danza tra il solido, liquido e gassoso,  diversa cosa i fiocchi di neve che io bimbo ammiravo dalla finestra al quarto piano, perso nelle geometrie stellari dei cristalli, tutti diversamente bellissimi nella forma ma comunque identici nella sostanza, degni diademi per coronare Principesse; allora, sprezzante del pericolo come solo un bambino incosciente può esserlo, a cavalcaioni sulla finestra, mi sporgevo fin oltre le conosciute leggi della fisica, con il coltello, quello lungo, o il righello verde trasparente, nel tentativo di cogliere il segreto del bello; e neppure quello dell’attimo in cui il fiocco si fa acqua sono mai riuscito a rapire; ……..blub; blub Blub

- non ci sono più i salmoni selvatici; esistono solo quelli d’allevamento; vivono in piscine con la corrente simulata; un surrogato di esistenza; senza la sfida del prossimo salto; senza la gioia di nuovi orizzonti, senza il gusto di un cibo diverso, senza sapere della cascata oltre la quale c’è un pianeta di Principesse; ……blub …blub Blub;


Pubblicato in Anime Perse | Lascia un commento

eppur si muove


                                 Blub
blub  

                                                                                                                                                                                                           Blub

                                        blub

                                                      Blub

blub

 

- senti?

- sì sì, sto sentendo, è fantastica! è Lei! sta condividendo il suo dono!!

- …..?? no, dico, lo senti questa specie di gozzo?

- ho sentito  in coperta un’anima dedita al lamento; il canto del capro espiatorio; che solo a dirlo mi si attorciglia la lingua; era un’anima speranzosa di poter continuare a campare e invece no! ora che ancora non ha coscienza della sua condizione, sta invano chiedendosi del perchè propio lei? 

- odo  nessun lamento; ed è fantastico;  sai che sento assolutamente nessuna canzone? eppure…. c’è qualcosa che ….

- no, no, piano, piano, non cominciamo subito a confonderci; e poi, cavoli, ora è più facile capirci;  qui ci siamo io e te, sotto c’è l’anima che si crede capro e forse qualche altra che aspetta di essere la tredicesima……; eeh sì, la tredicesima; 

- alt! fermati! hai cambiato espressione. Ti stai attapirando. Ah! ah! hai la faccia da tapiro!

- e negli occhi una ragnatela rossa che mi fa bruto.

- Torna a pensare a Lei che è Fantastica. Quando ne hai parlato, ti ho visto brillare gli occhi… ma chi è?

- già; no; si; vero; ecco il link http://www.unitedmusic.it/node/6737 ; spesso mi culla i pensieri quando….. quando…… quando; mi piace crederlo; mi piace e basta; mi fa da contrappasso al pensar male…. è strano come per anni hai credtuo in  ideali e poi…poi so come siano andate le cose; già mi pregustavo il viaggio verso i bastioni di Orione, giusto per vedere cose che neppure  potete immaginare; rischia invece, di andare perduta nel tempo, la nostra storia; lo so, lo so che si fa peccato; ma i pensieri vengono; hanno fatto ancora una volta il gioco delle campanelle: il tredicesimo c’è, il tredicesimo non c’è più,… ecco il quattordicesimo…. che mai nessuno vedrà… ahah; mi ruga il pistolino quando sento che  il “biondino”   ci ha infilato lo …………….;

- zampino!! ah ah!

- brava, Bravi, blub; ma questa è facile: ha la rima; voglio dire, e non prendertela  per l’esempio che ti faccio: quanti credono nella buona-fede dell’arbitro quando gioca la Juve?

- grrr qzgjg hjiivi huaiaqviu blub

-grz grr gazz sgrunf

- senti? cos’è? qualche altra anima senza colore? senza più sentimenti?

- ora non cambiare discorso: metteresti la tua mano sul fuoco?  io non so,  forse sì  forse no, non lo so; certo che a pensarla male sono in tanti; e allora secondo te, volendo fare un esempio, nella nostra storia chi potrebbe rappresentare l’arbitro? a chi spetta l’ultima parola?

- ………..

- cosa? sai che vedo i tuoi pensieri;

- siamo anime perse;

- e cosa dobbiamo dire della buffonata delle lettere x il secondo hanno di cds? Le hanno fatte firmare, poi sequestrate, e poi rispedite. ….e qualcuno (?) le ha reciclate per raccogliere cacca di cane… e i sindacalisti?

- “noi non ne sappiamo nulla” hanno risposto!!!

- e quando mai sono stati sinceri?

- blub, blub, blub…

- hai forse sentito, da parte loro, almeno qualche sussurro di protesta per le scelte fatte? io no, ….ma è da tanto che sono l’ultimo a sapere; messo al bando per quello che penso e ho .. ……. da dire;

- ……?  ……..?!

- Ricordo ore e ore di scioperi per nulla;

- che a conti fatti ci hanno sempre e solo guadagnato quelli che non li facevano gli Scioperi…

- mi viene da ridere/piangere perché poi sono sempre stato contrario allo sciopero come forma di lotta; e li facevo tutti rodendomi due volte; non mi potevo astenere dall’unica occasione per onorare gli ideali impliciti nelle rivendicazioni; e  sapevo che era solo solletico; esatto: solletico!; quello con il piumino sotto i piedi…che non riesci a resistere; 

- ……  …… …?

- sì sì il solletico lo si può  fare anche nei preliminari …..; ora risento nitidamente le risate di chi ordinava mail cinesi con la variazione dei volumi; alla faccia degli scioperanti senza lume;

sento ancora i cori….

-  mai nessuno è stato lasciato  per strada, cantavano soddisfatti stringendosi mani sudaticce quindi  ripulite  con mirate pacche sulle  spalle!

- ora solo silenzio

- i morti fanno più rumore!! che se poi stiamo a guardare, alla fine, per tre o quattro in più avrebbero fatto più bella figura;

- .…ehh?  sii sette, …massimo otto?

- eeh! io non ho mai tenuto i conti; ci sono concetti che stanno alla base delle regole sociali che non si possono quantificare; secondo te è normale che sindacati e controparte si siano concordati su quanti e chi licenziare?  in vent’ anni  hanno realizzato un’epurazione sociale non facendo niente, assolutamente niente per salvare il Lavoro; e non ce ne siamo resi conto; ma un tempo si poteva fare con effetti collaterali gestibili; ora uno vale mille; prima di noi ci sono altrettante migliaia in fila per un posto di lavoro; prima del 2008 uscivi dalla Bessel e entravi nel cartone; ed ora?

- sentito ora?

- ci risiamo, …..sentito cosa?

- non saprei, è come se…..

- siamo noi, siamo scese, e c’è anche doppia luce. Ora abbiamo capito perché la sua anima fa tanta luce: sono due anime in una!! pensa che ha squillato anche il suo telefono ma pensandoci per cinque, dieci? minuti, ha poi scelto (****) di rinunciare. E sai che hanno chiamato addirittura anche chi non ha mai espresso la volontà di scendere a Brugherio? che così su due piedi è stata trascinata in questa realtà a cui non pensava più; ma ti pare giusto che un’animella persa debba prendere una decisione così importante e improvvisa senza che le sia concesso un minimo di riflessione? Strano giorno quel venerdì, neanche a farlo apposta la Wind è andata in tilt e gli utenti non erano raggiungibili. 

- ma dai? anche io sono wind. Vuoi vedere che ero in lista e non essendo raggiungibile sono andati a quella dopo e poi quella dopo ancora? 

- ma io voglio sapere perché lei sì e io no: visto che il lavoro è indiscutibilmente fattibile da tutti. Lo sappiamo che c’è chi crede di meritarselo…. e come avrebbe detto Totò: ” …ma mi faccia il piacere” e …( spinta al gomito!! ); chiunque tra quelli che sono rimasti fottuti potrebbe comunque  sostituire qualsiasi. Come da prassi tutto sempre molto fumoso: non si è capito bene cosa siano giù a fare, in che modo e per quanto tempo; e vogliamo parlare dei famosi criteri? sono fatti con la stessa pasta della lista!! che se mai ce ne fosse stata una, era quella nera!!

- blub, blub, blub

-  …. eppur si muove! è vero! lo sento anch’ io! siamo ripartiti; senza alcuna destinazione nota; e non è ben chiaro chi prenderà parte al viaggio; ci saranno certamente i ricordi degli anni trascorsi, percepiti nella più totale libertà, senza i vincoli  statuari della Speranza;e sarà stavolta una sinuosa Provvidenza ad illuminare là dove le ombre la fanno da padrone

- magari anche qualche “MI PIACE” farebbe comodo.

- Da stimolo, se ce ne fosse il bisogno, ma so che Coraggio e Onestà sono merce rara…. per non parlare della Verità; certamente a molti non è piaciuto e vorrebbero poter cliccare su “NON MI PIACE” Blub

 

Blub

 blub

                              Blub 

 blub

          Blub          

                              Blub                  blub

          Blub


Pubblicato in Anime Perse | Lascia un commento

Bandiera Bianca


 

                                   Blub
blub

                                                                                                                                                                                                           Blub

                                        blub

                                                    Blub

blub
senti?

cosa mai dovrei sentire? quì non si muove nulla.  Guarda! anche la bandiera sul pennone è tutta moscia; e non capisco  ….l’hanno cambiata? non  è quella dei DELOCANDYZZATI!!  .. è una BANDIERA BIANCA!!! 

- ma va che quella dei DELOCANDYZZATI ha sventolato sì e no per un attimo

- vero…. ma ricordati che quì un attimo può essere eterno!

- caaspiterina , ……. allora ci hanno abbandonati al noostro destino senza coolpo ferire?

- in effetti siamo fermi         siamo arrivatiii …. sì ma dove?     non si vede nessuno ad accoglierci; adesso che si fa? c’è qualche anima persa che mi può aiutare?

- è venuta l’ora per 13 di noi di scendere da questo ingovernato natante. Ai restanti 22  solo il rancore per aver creduto alle innumerevoli promesse degli Schettini.  Il Tempo ha svelato l’inganno che nessuno sarebbe rimasto senza lavoro. 

- se ne sono lavati le mani come Ponzi Pilati!! hanno lasciato la scelta all’ Azienda. Che, che forse è anche meglio così. Dice che rispetterà le leggi. Speriamo sia quella che prevede l’anzianità…

- avrei dovuto  ascoltare il “Razzi” quando mi invitò a salire sul pullman. “… sta mia a vardà ch’el che stà scrivu, ascultem me… salta seu e freghesen di holter!…”     eeh sì….       avrei dovuto…

- certo che a vederla ora, si sono comportati come dei “caporali”

- ???

- non  i caporali quelli dell’esercito,  noo. I “caporali” quelli del caporalato. E’ una cosa del sud. Forse di origine mafiosa. E’ quando ci sono tante persone in cerca di lavoro,  e passa uno col pulmino e ne sceglie un pò. Non tutti.  Più o meno quelli che gli servono. Li porta a lavorare e si tiene una percentuale della paga.

- ?????

-  guarda guarda un’anima sta già lasciandoci..

- allora adesso non si potrà più dire che Candy non ha mai lasciato nessuno senza una scelta…. senza un lavoro.

- bene hanno creato il precedente che volevano: ora ne lasciano 22 senza risposte e il prossimo anno saranno 220?

- hei tu, ma quello là non è il “Biondino”?

- drin… driiinnn

- DRIINN DRIN DRRIINN

- STANNO SUONANDO I TELEFONI

- IO INIZIO LUNEDI’

- ANCHE IOO

- io no NOOO

 

                                   Blub
blub  

                                                                                                                                                                                                           Blub

                                        blub

                                                    Blub


Pubblicato in Anime Perse | Lascia un commento

historia magistra vitae


Blub   

                              Blub                  blub

          Blub

                                                    BLUB

- sentito?      

- sì, è partito il motore del frigo. Quando si accende mi parte un brivido lungo la schiena. Ogni volta resto lì,  ferma, in attesa che si stabilizzi o esploda…. E’ Candy. 

- Made in Italy?    

noo,  che dici, avrà 3 o 4 anni. Non è molto che è scaduta la garanzia….                        

eh brava, dillo pure. Sei masochista. La Sfiga te la tiri da sola    …anima mia.                

 Ogni volta che  apro l’anta, mi viene di mettere dentro la testa. Annuso un paio di volte per sentire se ci sono strani odori…. sai, da quando V. mi ha detto che, un brutto giorno, il suo Hoover  gli si è bloccato ed è andato in malora tutto quello che aveva dentro….era ancora in garanzia, pensa che non gli hanno rimborsato niente.  Ho paura che una volta o l’altra,  mi escano i cagnotti.

- anche tu a comprarti un frigo Candy Made in Repubblica Ceca o dove cazzo li fanno. Facevano cagare quelli made in Italy!!                

- IO DEL MIO NON POSSO DIRE NIENTE                                    

sentilo che osa blaterare. Non sputa certo nel piatto dove mangia. Nocchiere con la faccia di cacca! Guardalo che non sa più dove siamo. Vedrai che ci scarica tutti in questa palude dove le nuove entità pagate dal padrone, e sponsorizzate (gratuitamente?) dai sindacati in coro, ci stanno aspettando con avidità. Ci offriranno lavoro per  3 mesi con la promessa di rinnovo, subordinato al rendimento dimostrato……    per 1001 €.                                          

 Blub                   BLUB                     blub

e i 13?  

 avevano detto che c’è un documento firmato al ministero 

ma i 13 non li deve assumere per forza Candy, vedrai che, per magia, quelli  che hanno piazzato 2 persone in 2 anni, adesso ne collocano 12 in tre mesi. Così a settembre…..     tutti noi a incularci…..  e i Bravi a brindare coi compari         

-  certo che oramai il sindacato non conta più niente. Anzi se stiamo a guardare bene mi sembra che stia facendo del caporalato: c’erano 90 lavoratori disposti ad andare a Brugherio e loro con i Bravi hanno scelto chi sì e chi no solo per 60 volte          

- me li vedo, seduti attorno al tavolo con i 90 nomi, e iniziano. Uno all’ azienda, uno al sindacato e poi uno da scartare. Preso tra quelli che, per un motivo o per l’altro, sta sul cazzo a entrambi. So anche chi è il primo: è quello che credendo di essere Leale e Onesto ha sempre portato a termine gli impegni presi e mai e poi mai ha messo i suoi interessi  prima di quelli degli altri                                                                                    

- TU! SEI FUORI!                                                                                            

stra-fottendosene delle regole che loro stessi hanno siglato. Si credono Dei. Fanno e disfano a loro piacimento sulla pelle dei lavoratori. E’ una putrescente decadenza. L’ incapacità contrattuale li ha portati prima ad abbassare le pretese per i nostri salari così da permettere allo Stato ladro di  aumentare le imposte alle aziende, poi a collaborare nel processo di delocalizzazione con un’opposizione di facciata. Ora che non hanno quasi più, tra i tesserati, lavoratori attivi, ci lasciano nelle mani di queste entità Americane. E si sono anche preoccupati di dirci di essere seri!!!           Ma mi facciano il piacere!          

Allora il  cantato e sbandierato: “lavoriamo meno lavoriamo tutti”?  con noi non vale? siamo i figli di ….? tanto se a settembre o giù di lì andranno tutti in solidarietà,  uffici compresi, non c’era posto anche per noi?                                                                                        

Blub                   BLUB                     blub

- sarà che quando devi vendere un’azienda, meno teste ci sono e più vale, in poche parole ci guadagnano di più licenziandoti che non a tenerti a costo quasi zero. Vedrai che parte di quello che aveva detto il precedente presidente sarà abilmente reinterpretato dal “nuovo” e allora, forse, anche a Brugherio qualcuno aprirà gli occhi.                                                           

Blub                   BLUB                     blub              

hai ai – ha hai haa – cazzo…..  scotta. Dopo un po che va, a sto forno le manopole diventano roventi….    

è Candy?                                                                                                                                

no! tié…     ….è Sùsler!                                                                                                            

- ah…. beh…                  …… allora,   allora  sei in una botte di ferro……

e uno di fuori col battacchio che batte forte forte, e tu manco lo senti!!!  

mhmm?  …      ..uno? col battacchio…., fuori?… sìi che loo seeentoooo        òooh        !!

Blub                   BLUB                     blub      

- si va beh, ma adesso cosa si fa? di quello che è partito per la tangente si sa niente?    

so che il 19 ha già due impegni: in Croce Rossa al mattino, e qualcosa che ha a che fare con un esperimento da Auchan, al pomeriggio. Lo pagano con un buono spesa…(?)    

- ma non ho capito, dobbiamo sbatterci una giornata a Milano non pagati quando lo dicono loro? col fischio! mi mettono 4 o 5 date da scegliere come fanno per tutti i corsi gratuiti e io mi organizzo, tanto quelli che lo hanno fatto dicono che non serve. A meno che i soldi x pagare la giornata se la sono già ciucciata pagando l’agenzia….  

secondo voi se non vado perchè ho già un impegno anche io, è vero che poi finisco nella lista nera delle agenzie come “animella fancazzista?” però non mi sembra mica giusto. Ho sempre fatto il mio dovere, forse potevo evitare di  incazzarmi quando mi ha messo la mano sul culo… ma sono fatta così. Piace anche a me farlo. Ma con chi ha le palle e non con chi si approfitta della sua posizione.  E poi? quando gli fai baù!? …… gli si ammoscia e minaccia di dirlo alla mamma…..  ah ahh che risate mi son fatta quella volta lì              

bella questa, adesso noi saremmo quelli che non hanno la voglia di lavorare?   quei che  i ghan mia voia de laurà, e i maia ur, i_en giamò foera o i_en giò a Brughé cunt’ul ccù al colt

- è diventata una moda quella delle liste? Cosa vera è che, in cerca di lavoro, ci saranno sempre di più persone. Nessuno assumerà per più di tre mesi. Data la nostra esperienza lavorativa, dovremo renderci disponibili ai tre turni, sabato e domenica compresi. Si dovranno passare a tappeto tutte le agenzie di lavoro più vicine a casa. Ma questo e altro ancora, solo da quando saremo in mobilità. Perché oltre a pagarti poco, i nuovi padroni, vogliono anche l’ incentivo dallo Stato Ladrone. Perché così insegna chi è venuto prima di noi. E allora, quando ti sarà concesso il primo contratto, solo allora, entrerai nella lista dei fancazzisti!

 Blub   

                              Blub                  blub

          Blub

                                                    BLUB


Pubblicato in Anime Perse | Lascia un commento

anime perse


                                 Blub
blub  

                                                                                                                                                                                                           Blub

                                        blub

                                                      Blub

blub

 

 

Blub .. blub;… blub,… BLUB!…

- seenti?
- sento sì, ma non ci sto capendo niente
- lo so, ora siamo in uno stato di sospensione e quello che senti sono parti di   accadimenti   che si mescolano e finiscono in questo buco senza tempo
- ………
- non sono sicura di aver capito, …vuoi dire che tutto questo rumore, in realtà sono i discorsi delle altre anime a noi collegate, che ci arrivano tutte assieme?
- ma daai… mi piaace come peensi, stai a vedere che  oltre a un corpo c’è di più!!
- sì il senso è quello, ora possiamo percepire, in modo più chiaro, le anime il cui destino si intreccia a quello di ognuno di noi
- ma io non riesco a distinguere le singole voci
- non devi solo sentire,  nel tuo stato puoi fortemente percepire, puoi vedere oltre l’apparenza
- è vero. comincio a capire; se riesci a prendere un capo del discorso e lo sgrovigli pazientemente, arrivi alla fine. e ha anche senso!!
- e cosa avresti sentito che ha senso?
- B che diceva che nessuno di noi avrebbe trovato un approdo da loro
-
????
- problema di matematica: ci sono 4 passeri su un ramo: tu hai la doppietta e vai a segno con tutti i colpi disponibili. Quanti passeri restano?
- 2
- nessuno
- 4
- ???
- perche nessuno?
- perché due li ammazzi e gli altri volano via…
- era solo un problema di matematica, ma mi piaace come peensi

Blub .. blub;… blub,… BLUB!…

- piano piano animelle, non perdete il filo che tutto è vano
- state attente da dove viene il vento dei discorsi, vi può aiutare
- dobbiamo andare dove tira il vento?
- no! noo!!
- impara a riconoscere il vento di mezzogiorno, che è caldo e umido…
- ohh…   ooh…   aah…   ohh…. uuh….
- sìì  daaii,   vai che arriva anche il  libeccio
- hai…      ahi ..    … aih
- … e distinguilo dallo scirocco quando è  primavera o autunno…
- bene sì lo posso riconoscere, è Coso che minaccia presidi alla villa..
- alla villa di chi?
- e chi ci andrebbe a un presidio nel bosco?
- intrigante  però; con  il rosso, le costine, e un bel falò
- ma non ti era venuta anche a te l’idea?
- ma io il mio presidio l’ho già fatto
- ????
- domandina di logica: tre belle signore, sedute su una panchina nel parco, guardano i figli giocare. Arriva l’uomo con il carretto e grida :   ” G ELA TI “
  allora le tre si avvicinano e la rossa prende una coppetta fragola e lamponi; la bionda un cono  tutta panna, e la mora un calippo alla cola.
  ditemi allora, animelle, chi delle tre è sposata?
- ma che peto di domanda è?
- per me la mora
- si anche per me
- no, io dico che è la bionda
- torniamo ai discorsi seri, ascoltate il libeccio…
- la bionda, sì sì la b-bionda
- eh ma a me piace la rossa!
- devi capire chi è sposata non chi ti piace….
- a me piace la rossa allora è la rossa che è sposata. LA ROSSA
- eh si va bé
- bionda…. Bionda… BIonda.. BIOnda. BIONDa BIONDA
- ho capito, calma animelle, calma, quella sposata è quella con la fede al dito… ma mi piace come pensate

Blub .. blub;… blub,… BLUB!…

- sentito? c’è qualcuno che sta traslocando?
- no sembra più che altro un festino
- sono tante festone ma alcune si sentono più lontane man mano che si allontanano nel tempo
- tanta gente che ride, senti come ridono
- sono quelli ai piani alti
- alti alti, così alti e distanti da da noi che lì le nostre regole non valgono

- tanto in alto che l’idea di poter cadere…

- mi vengono le vertigini

- non mi ci far pensare…
- c’é il rischio di attaccarsi alla bottiglia per non perdere l’equilibrio
- ma in alto  l’aria è buona!
- …e alla bottiglia ci resteremo attaccati noi…
- ma cosa succede? ne sai niente?
- sapete tutti che al vertice ci sono stati dei cambiamenti?
- sì, ho letto qualcosa
- pare che la Famiglia abbia questa tradizione….il ballo delle poltrone… si mettono strani cappucci, cominciano a roteare come Dervishi e raggiunta l’estasi, si accasciano sulla nuova poltrona…
- così nulla cambia
- ipse dixit

Blub .. blub;… blub,… BLUB!…

- sentito dell’assemblea?
- dove?
- venerdì alle nove e mezza; dove non è ancora definito
- alla villa, alla villa
- forse loro giovedì,  noi NO di certo
- temo che ci diranno che salta l’anno di cassa
- allora B aveva ragione
- saltano anche i 13?
- visto che non c’era nessuna lista?
- miih potrebbe?

- certo che sì. tutto può accadere ma non correte, non vi diranno certo tutto in una volta; solo che ci saranno 150€ in più in busta….
- quelli del nostro TFR?

- aAvari!


- io vi lascio, che ho preso un’altra barca con nocchieri di FIDUCIA, saluto voi anime perse concio che la sorte ci farà di nuovo incontrare

- HEI TU FERMO! NON PUOI SCENDERE!! TORNA INDIETRO!!!

- ATTENTO A QUELLO CHE FAI!! TU NON SAI!!


- Vuolsi così colà dove si puote

                                 Blub
blub  

                                                                                                                                                                                                           Blub

                                        blub

                                                      Blub

blub

Pubblicato in Anime Perse | Lascia un commento

Buon Natale?


 

                                   Blub
blub  

                                                                                                                                                                                                           Blub  

                                        blub

                                                    Blub

blub

 

 

Sto aspetando che arrivi Babbo Natale,

ma per ora è arrivato solo il BABBONERO.

Allora Buon BabboNero ai neo disoccupati, che con una bella stretta di mano (moscia?) e pochi euro, sono stati liquidati. Ora mobilità e buona fortuna!!

Buon BabboNero ai 30 cassaintegrati che  quasi 800 euro al mese bastano per ……….!

Buon BabboNero ai  trenta “NEOZOMBI” della Bessel: per loro  c’è sempre la speranza che arrivino i Re Magi!!!

….   eh sì cari lettori, in questo strano natale, celebrato da ben 2 Papi (e mai nella storia dell’uomo si registra egual evento), quando tutto accade e ancor di più potrà avvenire, si aggiungono alle meraviglie  una masnada di anime erranti in cerca di lavoro e giustizia.

Sono gli esclusi dall’accordo farlocco che però…, non tutti sono ancora senza speranza. Perchè c’è una lista cangiante che promette alcuni salvagenti, per i soliti noti baciati dalla “fortuna”.  Queste trenta anime  si apprestano ad un lungo viaggio che li porterà, a Luglio, fino a Brugherio. Eccoli riuniti sul barcone della disperazione guidati da “boh”,  viste le liti tra “scafisti” barra “schettini” che ne rivendicano il timone, la cui anime faranno provare la vergogna allo stesso Caronte.   Ma a ben guardarle, queste anime, non sono tutte uguali: una  è  colorita. Si sente sicura della traversata, sa che se anche  dovesse andare a picco il barcone, arriverebbe un elicottero in soccorso. Altre invece hanno i colori sfumati, che cambiano di giorno in giorno, a seconda che siano state nominate su una o  più liste. Ci sono inoltre anime che mantengono lo stesso grigio da oltre 20 anni, e altre, povere, che diventano sempre più trasparenti man mano che la speranza di giustizia viene meno. Tutte sembrano incapaci di comunicare,  barcollano sul ponte come manichini,  svuotate anche della loro dignità. Anime intrappolate nella metamorfosi sociale che sta precipitando in uno stato di anarchia etica.

Buon BabboNero anche a voi  “amici “ della Candy che vivete sperando

 

 

 

 

                                 Blub
blub  

                                                                                                                                                                                                           Blub

                                        blub

                                                      Blub

blub

Pubblicato in Anime Perse | Lascia un commento

i nuovi Bravi


Blub                         

                              Blub                  blub

          Blub


Per raccontarvi la storia dei “Bravi”, dobbiamo fare un salto nel tempo di circa tre anni.
All’infausta primavera del 2011. Neanche il tempo di fiatare dopo l’ultimo licenziato gasfire, quando, ancora senza pudore, con 2 fette di salame sugli occhi e il resto nel culo, qualcuno sosteneva con voce “angelica” che “la Bessel non chiuderà!” Allora mi resi conto che non c’erano i presupposti per un’ onesta e trasparente gestione  della fine  che avremmo fatto. Da una parte lo sconforto nell’appurare l’incapacità di cogliere i segni premonitori di quello che a poco sarebbe successo, dall’altra la mia indole fiduciosa nei confronti del prossimo, fatto sta che mi sono convinto servisse  un approccio diverso, coraggioso, controcorrente se volete, ma che potesse comunque rappresentare un’alternativa possibile alla pochezza dei ritornelli cantati in coro.
Ora non so dirvi se per primo ho visto il sito ufficiale di Candy o le alghe nere filiformi nel mio acquario, eppure nel labirintico groviglio degli eventi che la vita ci riserva, l’intreccio cominciava a prendere forma.
Gioia e felicità quando nelle pagine internet di Candygroup ho letto:Candy Group progetta e produce elettrodomestici innovativi, che rispondono alla domanda del mercato, riducono consumi e impatto ambientale, migliorano la qualità della vita ”…”in una costante sfida con il futuro.” Un piccolo bagliore mi indicava la nuova via da percorrere, il miraggio assumeva i suoi contorni.
Ho iniziato la mia campagna contro l’alga comprando piccoli pesci alghivori….illuso che ero; anche loro, figli di figli di figli,  cresciuti in allevamento, devono essere diventati un po schizzinosi e le alghe manco se le filano..
Coi prodotti chimici non mi pareva il caso vista la fatica che ho fatto per portare  il ph & C. ai valori corretti; poi,tra i forum della rete, ho scoperto un “aggeggio” che per mezzo di raggi UV-C sterilizza l’acqua al 99,9 % interrompendo quindi il proliferare della nera filiforme.
Ma che diavoleria è l’ UV-C? ho chiesto a google che mi ha detto che wikipedia ne sapeva qualcosa e cosi tra le altre viene fuori che: “La radiazione ultravioletta germicida è la radiazione ultravioletta che è caratterizzata da una banda di lunghezze d’onda tale da distruggere batteri, virus e altri microorganismi, modificandone il DNA o l’RNA e quindi inattivandoli e impedendone la riproduzione. Questo principio permette la disinfezione dell’acqua e dell’aria. Il WHO ha calcolato che la potabilizzazione dell’acqua con i raggi UV costa 2 centesimi di dollaro per 1000 litri di acqua“.
Hoi Hoi ancora gioia e felicità!
Sarà mai che adattando questa tecnologia ad una lavatrice si ottengono panni sterili? Sì, ve lo devo confessare che nei momenti in cui le sinapsi mi si collegano in questi tipi di fantasticherie, provo una certa eccitazione ma non a livello inguinale no (purtroppo, o per fortuna), no, è un’eccitazione perchè ne vedo le enormi potenzialità e me sciopa ‘l co.
Immaginate una lavatrice che garantisce pulizia e igiene contemporaneamente, che non esiste ancora ed è quindi “innovativa” nel vero senso della parola, oltretutto necessaria per migliorare lo stato di salute di anziani, bambini, e malati. Ditemi voi in quante famiglie non ci sono anziani o bambini? Sarà una necessità per tutti sicuramente una volta nella vita, e per i più fortunati anche due. Non è forse questo il preoccuparsi della “domanda del mercato..in una costante sfida con il futuro.”?

E se poi funziona? ci serve anche meno detersivo e quindi si “riducono consumi e impatto ambientale” e si “migliora  la qualità della vita
Che bello, se fosse vero!
E giù a pensare cento perché sì e cento perché no, a girare in lungo e in largo nella rete per avere risposte.
Amen, mi sarei detto se non fosse stata quella maledetta primavera…. Ma cavoli Mario buttati una volta, tanto non hai più niente da perdere! prova  che se va bene  salviamo capre e cavoli!
Ti ricordi quando tanti anni a natale fa vedevi Andrea giocare con l’amulanza?  e che quando sbatteva contro un ostacolo, cambiava direzione? Sì vero? e c’era Maria che stava pulendo con il folletto le briciole del pasto, ricordi? e quale è stata l’eccitazione? un aspirapolvere con un sacchetto piccolo per una pulizia quotidiana a forma di “ufo” che se ne andasse in giro da solo per la casa cambiando direzione ad ogni ostacolo come l’ambulanza di Andrea….
Che belle sensazioni quando, dopo anni, ho visto sul mercato i”roomba” !!
Bene qualcuno era riuscito a realizzare un’ altro mio “sogno”.
Magari se riesco a raccontarglielo al Presidente questo della lavarice “innovativa” e se già non la stanno progettando, chissà…., chi più di lui mi potrebbe dire perchè no?
del resto nel sito del suo gruppo c’è in bella mostra: “A questo proposito, è essenziale che chiunque in Candy Hoover Group, a tutti i livelli, senta la responsabilità di sviluppare e migliorare sé stesso, gli altri, l’ambiente di lavoro, i prodotti ”.
Io sono quel chiunque che ha sempre sentito questa responsabilità perché per me l’etica non è solo una bella parola.
Ho così chiesto al mio direttore di prenotarmi un appuntamento di cinque minuti col Sig. Presidente. Mi stavo avventurando per la via che mi avrebbe rivelato chi veramente fossero i nuovi bravi. Si sono camuffati con il passar del tempo: hanno un titolo di studio,  non portano più la reticella  ma il doppiopetto  blu; non gli potrai vedere spuntare pugnale e pistola dalla cintura ma chiavi  e carte di credito aziendali. Non  li ho riconosciuti nemmeno quella volta che fuggivano per la via del mercato di Santa Maria Hoe’, rincorsi dai primi che  hanno poi riassunto! eppure era facile! Anzi ho provato una certa pietas per l’ingrato compito della loro mansione. Quanto li pagherà per essere odiati? …
E così, passa il tempo, si fanno le regole, si firmano gli accordi e io mi ritrovo a fantasticare  su come mettere i leds UV-C negli stessi oblò che sto facendo  x Brugherio… Un giorno, nelle rare occasioni che il direttore è passato per la Bessel, gli chiedo a che punto fosse la mia richiesta di incontrare il Presidente. “Sai” dice lui, “non è chi io abbia la possibilità di vedere spesso l’Ing.  ma ho fatto presente la tua richiesta alla segretaria personale ed attendo risposta. Proverò a sollecitare”. Mentre i mesi passano, immagino il breve incontro col presidente; io arrossato che lo rincorro per le scale balbettando il mio progetto sulla lavatrice del futuro e tenendo in mano due paginette con altri spunti che gli potrebbero interessare.
Sì, ma quali? e così x giorni, nelle ore di lavoro, quando in “automatico” insacchettavo gli oblò, mi ruotavo, e a 90 gradi cautamente li depositavo nel cassone, per giorni, dicevo, ho passato in rassegna, tra le infinite idee che vanno, vengono, e non tornano più, quelle quattro o cinque da meritare attenzione. Finché non mi capita di dover scendere in Candy a ritirare un prodotto che avevo ordinato, e vado a salutare il direttore. Gli chiedo a che punto era la mia richiesta. Allora lui, sempre comunque disponibile nei miei confronti,  dice che non era mai successo che il Sig. Presidente incontrasse un operaio, che era pieno di impegni, che non aveva tempo, che si incontrava una volta l’anno nei tempi prestabiliti, e via discorrendo…. insomma questo incontro non s’avea da fare.
Puff!! mi son sentito fare puff. Ma come, solo per cinque minuti. Lo avrei accompagnato all’areoporto, che so. Oppure il tempo di andare a mangiare, se potevo essere di stimolo anche da fuori la porta del cesso!! ecche diammine! non sono infetto! poi lo avete scritto voi sul vostro sito che l’azienda ha “valori fondanti che condivide con tutti gli interlocutori, prime tra tutti le persone che vi lavorano” e che “Il Gruppo presta la massima attenzione al contributo e alla partecipazione di ciascun collaboratore” e …. bla… bla bla… bla….
Vorrà dire che parlerò al Sig. Presidente il giorno che incontra le maestranze (??????) e visto che non mi sento rappresentato da quelli di cui sotto, speravo di “rubargli” quei famosi 5 minuti a margine dell’incontro con i delegati dei lavoratori. E venne il giorno.
Arrivo in AIMB a Monza, davanti Palazzo Reale, e invano, per venti minuti cerco un posteggio finché non vedo un “buco” a rischio multa. Tra dieci minuti inizia l’incontro… rischio la multa?… se giro ancora va a finire che non trovo nemmeno questo.. e zac mi ci infilo, una contorsione x uscire dalla portiera e via…. Ma dove?  Avevo sbagliato a capire l’ora? o me l’hanno data apposta sbagliata temendo che venissi a far casino? Ma no, senz’altro ho capito bene ma poi ho rielaborato male perché la fifa che mi fa gli sgambetti.. Intanto fammi spostare la macchina che ci manca solo una multa!! Parcheggio bene, mi bevo un caffè, e cammino avanti e indietro “che pari un mat cul capel”, ripassandomi il discorso che sentivo  sarebbe andato in tutt’altra direzione. Andrà a finire che stasera, a cena, il sig. Presidente con i suoi amici, sai che risate raccontando del piccolo operaio che se ne è venuto con la lavatrice del futuro?  e così mentre camminavo mi son visto anche come probabile candidato alla prossima “cena dei cretini”. Finché vedo movimento tra i vetri, nella sala riservata alla relazione, e mi avvicino alla porta d’uscita senza ostruire il deflusso ma tenendo ben presente chi fosse sull’uscio. I primi sono sempre i drogati di nicotina. Testa bassa, accendino in mano, e siga già in bocca che non permette un saluto vocale ma solo un accenno di capo. Poi arrivano i drogati di nicotina che comunque prima la calma…. e allora li vedo arrivare rallentati, forse storditi dalle “sberle” prese, chi mi salutano e mi chiedono cosa ci facci io li. Gli racconto la mia intenzione di parlare al Presidente, e quelli mi rassicurano della sua presenza; prendono le sigarette se ne vanno anche loro a cercare sollievo nell’insana boccata di fumo. Proprio in quel mentre non ti vedo spuntare “il Biondino”?  e dietro di lui  “l’Altro”, e ancora oltre il Presidente che porgeva gli ultimi saluti. Tutti e tre ignari della mia presenza si avviavano ai piani superiori finché i miei occhi non hanno incontrato quelli del “Biondino”. Lui,   anche detto  “la volpe”, ha mangiato subito la foglia e con un abile mossa, approfittando della mia bassa statura, ha preso  “l’Altro” a se, e con un passo di danza si sono interposti tra me e il Presidente. Ancor oggi mi affligge il dubbio che non si sia accorto di nulla.
“Ma cosa ci fa lei qui?” mi dice il Biondino. “Sa che volevo incontrare il Sig. Presidente e dato che oggi incontra le maestranze, ho pensato che poteva dedicare cinque minuti anche a me” rispondo. L’Altro, senza proferir parola, interroga il biondino sulla situazione con un balenar di occhi e ciglia e questi, sempre con il loro  strano modo di comiunicare che avevo visto  in un film di Kubrick, gli deve aver risposto una cosa del tipo: non ti preoccupare. poi ti racconto. è solo un rompi-coglioni. “Allora noi adesso andiamo a sentire L’ Ingeniere,  lei intanto si accomodi qui” mi fa il Biondino e mi accompagna in una sala con un tavolone e tante sedie attorno.
Sento caldo; mi tolgo giacca e cappello che poso su una poltroncina, w cammino teso tra la fila di sedie e gli scaffali pieni di libri. Ben presto la porta sia apre rivelandomi la presenza dell’Altro e del Biondino poi. Mi invitano ad accomodarmi, e l’Altro comincia dicendomi che l’Ingeniere è già partito, che aveva un impegno importantissimo ed era in grave ritardo, ma che comunque potevo dire loro. Già, stai attento che affido al Gatto e alla Volpe i miei unici averi, la mia fantasia… piuttosto li metto in rete! Alla fine ci siamo accordati che io, geloso delle mie idee, me le tenevo, e non rompevo le balle al Presidente con s’te patacche. Loro mi avrebbero fatto avere un incontro con un ingeniere della progettazione, il quale aveva le competenze di valutare la fattibilità delle mie idee. Punto. Abbiamo scherzato per stemperare la tensione sull’uovo di Colombo e una futuristica lavatrice di Cattaneo poi  fissandoli  ho chiesto ad ognuno: “parola?” L’Altro mi fa “sì” e mi porge la morbida ed esile mano da pianista in una stretta senza vigore. Mi volto verso il Biondino e anche quello mi fa sì, e mi porge una mano molliccia senza entusiasmo.
Questa è stata la seconda volta che il Biondino non ha onorato un patto con me!

Ho finito di aspettare

Bravi.
Clap clap….
propio Bravi.
Clap clap clap

..e se anche tu hai letto tutto….bravissima/o

 

 Blub
blub                              

                                                                                                                                                                                                           Blub                    

                                        blub

                                                                               Blub

blub

Pubblicato in Anime Perse | 1 commento

Assemblea


Ciao,

mi rivolgo innanzi tutto alle 30 persone ex contratto di solidarietà Bessel che hanno espresso la loro volontà di andare a Brugherio ed invece, loro malgrado, si ritrovano in cassa.

Vista la mancanza di informazioni sull’epilogo della vicenda Bessel, constatata l’incertezza della veridicità della lista dei 13 (e ricordatevi che  al massimo saranno 13 ma può essere che siano un bel ZERO!!!), appurata la letargia da cui è afflitto chi è pagato per fare quello che si sta  facendo, comunico che è convocata per mercoledì 11 dicembre, alle ore 21, un’assemblea presso l’aula civica del comune di Santa Maria Hoè. Proprio lì dove, nella calda primavera del 2011, istituzioni, politici, sindacalisti, con la benedizione di qualche prelato compiacente, ci facevano credere che avrebbero trovato una sistemazione per tutti!!!

Ci confronteremo sulla lista dei 13 ed i criteri con cui saranno scelti, su come intraprendere iniziative di lotta, e altro….

Non mi è gradita la presenza dei sindacalisti e chiederò ai delegati di giurare un patto di segretezza vista la propensione per alcuni di spifferare all’azienda  scelte sensibili e perfino di dare informazioni sbagliate agli iscritti (almeno cosi si dice e non faccio fatica a crederci).

E’ gradito il sostegno di chi, libero da vincoli  di dipendenza psicologica e/o clientelare, crede di poter contribuire, anche solo con un abbraccio o facendo girare questo blog

 

Blub

                blub                                           Blub

                                                                                     Blub  blub

                                                                                                                           blub



Pubblicato in Senza categoria | 1 commento

Strana è la mente


Strana è la mente.

 

Passeggio alle pendici del Monte Di Brianza, cullato dalla note di una Musica Nuda, lasciando che i passi vadano l’uno dopo l’altro alla continua ricerca dell’equilibrio necessario al cammino.  Così, mentre una parte del cervello è impegnata ad analizzare uno sconsiderato numero di dati provenienti dai sensi, a processarli e a comandare i muscoli per portare a termine l’intendimento, senza neanche “pensarci”, proprio mentre tutto semplicemente accade, un’altra parte del cervello è “impegnata” a pensare…..

Mi ritrovo a sorridere, a fare smorfie, a brofonchiare, ….  e temo di essermi pure parlato. Se non altro Petra mi ha evitato di sentire l’inubile. E non che me ne renda conto di gesticolare seguendo il flusso dei pensieri…. certo che no. Solo quando scosso dal piede in fallo evito  un rapporto intimo con madre natura, solo allora, forse, me ne accorgo. E ora, certamente. Fatto sta che mentre vago per i c…. miei, si alza una leggera brevetta che porta il famoso “profumo di campo”. Sì. E’così che viene tradotto l’ “udù de merda”  (non so se è scritto bene ma sono sicuro che l’avrete certamente sentito). Allora mi infilo il dito in bocca per vedere da che parte tira il vento. Noo, mi dico appena realizzato che il percorso prevede l’attraversamento del campo predisposto al riposo invernale con una bella coperta di stallatico!! Noo!!  devo stare attento a non pestarla. Ma dai, che sarà mai? senti, che ora che ti abitui, l’odore, diventa profumo? Beh propio propio profumo non direi,  la mente fa qualche sua magia per rendere sopportabili le avversità.

Così, per una strana combinazione di luci e colori, la mia vede il campo gelato come fosse il negativo del cielo che vedevo da bambino. Quando all’oratorio si giocava a calcio senza arbitro. Quando le partite finivano sempre pari così poi si facevano i rigori. Quando sdraiati con un filo d’erba tra i denti guardavo le nuvole e ci vedevo i musi dei miei animali preferiti. C’era la fiera tigre….  quasi sempre, che  si trasformava in un tenero gatto,  svaniva e dopo un attimo era un solido elefante che mutava in misterioso dinosauro che …. che quando tutti li si riusciva a vedere…

Strana è la mente quando ci fa vedere  le cose che non esistono.

Ora, dopo più di 40 anni, il cielo è diventato un campo bianco di brina sciolto da nuvole di merda. Le osservo quelle strane nuvole,  …cercando i sogni svaniti di un bambino che la vita ha corrotto. Non c’è più il tenero orsetto ma una truculenta faccia da maiale. Non più la temeraria tigre ma un’ambigua faccia da iena. Non vedo  l’orgogliosa aquila e per quanto io mi abbassi, saltelli, o che altro,  a quel pezzo di cacca mista a fieno resta comunque una faccia d’infido avvoltoio. Poi ancora quello tutto nero ch’el par un sgurbatt, che quando lo incontri la mano, da sola, senza che te ne accorgi, va da giù dai gemelli….  e c’è anche la faccia da gambero che fa una passo in avanti e 2 in dietro e poi… ah ecco…c’è pure la mantide!! e così anche la componente sessuale è andata  af-fan’ c… e poi mi sono incazzato,…. ne ho pestata una, la fisiognomica è svanita e la puzza tornata.

Mi auguro, cari lettori, possiate voi peregrinare tra i prati dell’amata brianza senza che il turbamento di ipocriti personaggi vi ottenebri la mente. Se poi leggendo questo blog avete visualizzato tra le cacche qualche faccia conosciuta, o se in tali vi siete riconosciuti, è segno che la vita ha traviato anche voi.

 

                                                                                                                                                                              Blub

                 Blub
Blub

 

                                                   Blub

Blub


Pubblicato in Anime Perse | Lascia un commento

Brrr che freddo


- Brr che Frreddo!!

- beh?..   che c’è di strano?          siamo in inverno

- non è proprio inverno,   quello inizia il 21 dicembre

- balle…      x me, se fa freddo e la brina non si scioglie,       allora è inverno!

- già       allora quando fa caldo e il gelato si scioglie?      cos’ è?        estate?

- bravo, bravo

- e secondo te che fine avrebbero fatto  primavera e autunno?

- ahh ah,  ma se sono anni che dicono che le stagioni non ci sono più!

- e che caZZo, non ti puoi mica bere tutto quello che  dicono…

- ………..

- allora ci sono ancora  primavera e autunno?         ohh  che fortuna…      mi piaceva tanto la   primavera         che bello!

- ma guarda che forse forse,     la fortuna non c’entra

- eh…    forse si    forse no…      chi lo sa come va il mondo..

- secondo te è colpa del buco?

- sì, forse potrebbe anche c’entrare l’ozono ma forse anche per le stronzate

che stanno    uscendo da quei buchi… li

- ah ah ah

- Brr che Frreddo!!

- ma sìì  siamo pur sempre a un’ assemblea sindacale

- cosa vuoi, è messo male: sta raggiungendo il suo zero

-come i gradi che ci sono adesso?

- no! no!  stanno facendo le prove x vedere come si sta al fresco!

-  dai sempre a scherzare      è una cosa seria…

- e infatti.. non ti sei accorto?     il partito delle libertà si è spaccato in due                                berlusconi è stato  cacciato dal parla lamento e i suoi ministri sono molto più deboli                          e loro cosa fanno?  tolgono il sostegno al governo……così!,

giusto per pareggiare le forze!!!

- ? ? ?

- e che cazzo, non sarebbe il momento   di alzare il tiro?

- no questa non l’ho capita

- Brr che Frreddo!!

- avevi capito bene  due anni fa? quando ti hanno detto che nessuno

sarebbe rimasto senza lavoro?

- mmh mhh

- no avevano detto che nessuno sarebbe rimasto senza…, senza…., 

- pff

- cosa vuol dire quel pff?

- tanto sono rimasti in pochi cosa possono fare?

-voglio dire che è tutto una farsa, come fate a non accorgervene? Scusa ma tu, per esempio,

da quanti anni sei in Bessel?

- io da.. da…

- io da venti e passa…. mi ricordo che ho fatto gli scioperi quando volevano chiudere …. come si chiama,  cazzo dai..  quella che c’era il Trap a fare la pubblicità.. ce l’ho sulla punta della lingua

- bene… allora tirala fuori la linguetta dai… fuori…… di più…. lo senti il frizzantino del freddo?

-???

-       zerogradi?

-                            zerowatt?

-                                                   zerosindacat?

- Brr che Frreddo!!

- eeh ti ricordi?      non chiuderà mai!!! Mai!

-                            e donora?

- anche lei non doveva mai chiudere… no?

- infatti neanche gasfire doveva… o no?

- e ti ricordi cosa ci facevano cantare al nostro corteo?

-no… io sono stonato…. e poi non mi ricordo nemmeno il ritornello di alba chiara!!

- Brr che freddo!!

- ahh mi è venuto in mente, avevano detto che nessuno sarebbe rimasto senza un risposta!!

- ? ? ? ?                     Blub

- a me l’hanno data la risposta: l’azienda è cattiva,                              Blub

- si, a me hanno detto: noi non c’entriamo se non sono stati rispettati i  criteri di scelta

- a me invece: si può fare vertenza ma poi……..eeh ..mm

- ma io non ho capito bene adesso cosa si fa?                            Blub

- Brr che freddo!!

- senti..  senti… ascolta bene

Blub     Blub       BlubBlub                               Blub

 

Blub Blub Blub Blub Blub

 

 

 

 

 


Pubblicato in Anime Perse | Lascia un commento